Appartenenza

Belonging

APPARTENENZA. Tremosine: storie di emigrazione negli Stati Uniti d'America.
BELONGING. Tremosine: stories of emigration to the United States of America.

Il volume racconta in 250 pagine, bilingue inglese-italiano, l’appassionante viaggio nella storia della emigrazione italiana e tremosinese ai tempi della “grande emigrazione”, dando risalto al quadro storico generale e locale che fece da sfondo a quegli eventi.
Il volume è il risultato di un approfondito lavoro di ricerca nell’Archivio Storico di Tremosine, in quello storico-fotografico della Historical Society di North Adams e in quello del Museo dell’Immigrazione di Ellis Island a New York.
Lo studio si avvale di un importante supporto iconografico e contiene interviste e testimonianze nei contributi multimediali.

A tutti coloro che, inseguendo il sogno di una vita migliore, se ne andarono da Tremosine, durante la “grande emigrazione”, temporaneamente o per sempre…

a tutti coloro che rimasero nel paese svuotato, nelle famiglie dimezzate, a sopportare un troppo grande dolore…

a tutti coloro che, pur nella complessità delle personali vicende di vita, credono nell’appartenenza al proprio vissuto e al valore dell’autenticità.

PARTE PRIMA - Lo Scenario

“… si diceva che là gli alberi fossero carichi di sterline”
“ …they said that there money grew on trees”

La legislazione in Italia

Tremosine ai tempi dell’emigrazione

La partenza

Il viaggio

L’arrivo

La ricerca nelle banche dati online

North Adams, la città-nido

PARTE SECONDA - Le Storie

“…nessuno è mai veramente morto finchè qualcuno lo ricorda”
“…no one is really dead as long as someone remembers them”

La storia della famiglia Leonesio

La storia della famiglia Morandi

La storia della famiglia Cozzaglio

La storia della famiglia Sorsoli

La storia della famiglia Dalò e Cozzaglio

La storia della famiglia Perini

MULTIMEDIA - Allegato

DVD con documentario “Le Testimonianze – Testimonies” con interviste e testimonianze 

APPENDICE - Documenti

Alberi genealogici

Registro Passaporti rilasciati tra il 1901 e il 1913

La ricerca nei database online

A tutti coloro che non hanno mai dimenticato…
e mai sono stati dimenticati.

Clara Pilotti Delaini (1939 – 2019), laureata in Lettere alla Università Statale di Milano, con una tesi di argomento gardesano, ha vissuto a Tremosine gli anni della sua maturità, ha svolto innumerevoli ricerche e libri sulla storia, la cultura e le vicende tremosinesi. Esperto in metodologie autobiografiche, ha pubblicato Pa e vì e sucherì (1993), Donne di Tremosine (1997), Tremosine: voci dall’America ( 2003), Tremosine sulla bocca (2007). 

Angelisa Leonesio Zielo, esperto in tecniche multimediali per l’archiviazione e valorizzazione del Patrimonio Artistico Culturale, materiale ed immateriale. Tremosinese, residente a Pavia, collabora con Università, Musei, Enti pubblici e con strutture private svolgendo attività di consulenza e progettazione di eventi culturali multimediali.

".. La storia generale delle migrazioni degli italiani in altri Paesi è l’intreccio di storie particolari di persone che non avevano idee e pratiche di Patria, Italia, Nazione ma idee e pratiche di esistenze di luoghi piccoli che erano però quelli universali e totali della loro esistenza. Nelle loro vite, le “colonne d’Ercole” che separavano il noto dall’ignoto, non si ergevano dopo giorni di navigazione, ma subito dopo le loro case, la loro piazza, i campi della fatica, la chiesa, la miseria di ogni giorno. Per questo è importante un libro che tratta di persone vere, che narra di quella reale appartenenza a luoghi, altrettanto veri, che, nel corso delle storie individuali e collettive è stata persa, preservata per quanto era possibile, trasformata, nostalgicamente o allucinatoriamente mantenuta."
Prof. Sergio Tramma
Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Milano Bicocca
E’ con piacere che presentiamo al pubblico questo nuovo testo dedicato all’emigrazione e alla memoria. Viene ad arricchire un panorama editoriale in continua evoluzione, quasi a recuperare un ritardo della memorialistica e della storiografia italiana: negli ultimi anni, fortunatamente, assistiamo a una crescita di interesse per queste tematiche; è una tendenza che naturalmente vediamo con il massimo favore, perché viene a colmare un vuoto che il tempo avrebbe presto reso definitivo. La memoria personale, la storia della famiglia, l’iconografia, assumono quindi un valore aggiunto perché diventano tasselli di un contesto più vasto, che riguarda la storia sociale, economica e politica del nostro Paese, di cui nel 2011 si celebrerà il centocinquantesimo anno di vita unitaria, una vita non sempre facile, contrassegnata per decenni proprio dall’emigrazione."
Pierangelo Campodonico
Direttore Mu.MA – Istituzione Musei del Mare e della Navigazione

Con il Patrocinio e in collaborazione:

Per ulteriori informazioni o per mettervi in contatto scrivete a belonging.appartenenza@gmail.com Cookie policy